Menu

G. ci scrive: «Mi resta solo una lacrima»

0

Un nome ridotto ad una lettera, la «G». Un testo che sembra scritto senza respirare e la mancanza di una speranza. Una storia come tante? No, quella di G.

Spesso i giornalisti usano l’espressione «Una storia come tante». Sebbene molte storie siano simili perché generate degli stessi motivi, ognuna, crediamo, abbia il diritto della sua originalità. La Dott.ssa Moro sostiene che dietro ad ogni persona vi sia un mondo. Abbiamo pochi elementi per capire quello di G. ma partiamo da quanto ci ha scritto.

Testo dell’e-mail

Spettabile redazione,
navigando per la rete mi sono imbattuta in imprendi news e ho letto differenti articoli. mi ha colpito dimenticati in. sono sola arrabbiata, mi resta solo una lacrima. ho perso l\’attività e non posso risollevarmi. erano i risparmi dei mie genitori quelli usati per tentare la sorte nel mondo del lavoro ma è andata male. loro non mi accusano di nulla perché capiscono però non è così per il mio ragazzo che crede solo nel lavoro sicuro. cosa posso fare a chi mi poso rivolgere? è finito ub sogno, sono sola nei locali vuoti di una attività che speravo decollasse. forse vi scrivo più per sentirmi qualcuno vicino che per speranza. grazie

G

Cara G. da quanto leggiamo si evince solo amarezza e disperazione. I consigli sono quella cosa che si da per cercare di aiutare, spiegare o suggerire soluzioni. Nel tuo caso non è possibile aggrapparci a nulla, manca la benché minima traccia di dettagli. Tu stessa scrivi: «forse vi scrivo più per sentirmi qualcuno vicino che per speranza».

Spesso non c’è un perché, gli eventi succedono e si succedono l’un l’altro. Ecco perché c’è sempre una speranza, non vogliamo essere banali perché sarebbe anche irrispettoso. Sta di fatto che la vita e come il meteo: cambia da caldo a freddo per poi tornare caldo.
La sensazione è che tu sia giovane, se è così ti accorgerai che la vita è veramente fatta di stagioni. Non ne conosciamo il meteo, ma vanno vissute per modificarlo.

La ricostruzione passa sempre da ciò che non è stato schiacciato dalle macerie di ciò che ci è crollato. Spesso la famiglia od i partner capiscono ed a volte no. Se non ce l’hai già, punta al loro supporto. Tutti abbiamo sempre bisogno di un supporto per rialzarci e perché l’agire in solitaria porta a far macerare le amarezze che poi ci inacidiscono allontanandoci anche da chi amiamo.

La foto dell’articolo è un’acquisto di redazione, non è il tuo viso. La scelta di quell’immagine ce l’ha ispirata una tua frase che abbiamo messo anche nel titolo. La nostra speranza è che quella lacrima scivoli via, ma non per gravità. Perché asciugata dal sole …

Share.

About Author

La Redazione

Contattateci per segnalare eventuali notizie che ritenete meritevoli di attenzione. Anche la Vostra storia potrebbe diventare un interessante articolo da proporre ai nostri lettori. Scriveteci utilizzando il link «Contatti redazione» presente nel menù in cima alla pagina.

Partecipa

  • Leave A Reply

  • Commenti su Facebook

  • Commenta tramite Google+

    Powered by Google+ Comments