Menu

Assocarta promuove il riciclo della carta in ufficio

0

L’ambiente riceve sempre più attenzioni e genera progetti atti a tutelarlo. Assocarta annuncia un progetto che coinvolgerà anche gli uffici nella raccolta della carta finalizzata al recupero della materia prima.

Assocarta sostiene un progetto CEPI attraverso il comunicato stampa che di seguito riportiamo integralmente, ed un documento in PDF, che annuncia il progetto “Il riciclo della carta in ufficio – Comportamenti semplici al servizio dell’ambiente”.

Conosciamo quindi quali sono quei comportamenti che in tutta Europa si dovranno tenere per promuovere atteggiamenti sempre più rivolti all’ecosostenibilità. I punti sono 9:

  1. La carta è un bene prezioso. Raccoglila separatamente!
  2. Prima di riciclare la carta rimuovi gli elementi non cartacei – semplici da eliminare – come involucri di plastica o campioni di prodotti di bellezza allegati alle pubblicazioni.
  3. Non togliere punti metallici o graffette o spirali in plastica dai quaderni poiché i processi di riciclo sono già messi a punto per rimuoverli.
  4. Tutte le buste in carta possono venire riciclate anche quelle con finestra ad eccezione delle buste imbottite.
  5. Non stracciare carte non riservate poiché questa operazione danneggia le fibre e costituisce uno sforzo inutile per te qualora non vi siano problemi di riservatezza del documento.
  6. Non unire carta artificiale (ad esempio carta fatta di polimeri di plastica) alla carta naturale.
  7. Non riciclare carta contaminata con alimenti come cartoni per pizza, piatti e bicchieri in carta plastificati.
  8. Appiattisci le scatole e i cartoni per salvare spazio. Questo rende il trasporto del materiale più sostenibile.
  9. Controlla le guide regionali e nazionali sul riciclo della carta per ulteriori dettagli.

Maggiori informazioni le potrete avrei dal PDF illustrato. Ora vi lasciamo alla lettura del comunicato stampa.

Comunicato stampa

Il riciclo della carta in ufficio: arriva “La sostenibilità alla portata di tutti” non solo a casa ma anche in ufficio

Milano, 3 giugno 2014 – È un progetto europeo targato CEPI – la Federazione Europea dell’Industria Cartaria – “IL RICICLO DELLA CARTA IN UFFICIO: comportamenti semplici al servizio dell’ambiente” che pongono la sostenibilità della carta, attraverso il suo riciclo, alla portata di tutti ma soprattutto alla portata di ogni impiegato italiano o europeo. Concetti base messi a punto per consentire a tutti i dipendenti di aziende pubbliche e private di separare la carta in modo adeguato permettendo quindi la sua raccolta e il suo riciclo direttamente in cartiera.

In Italia l’iniziativa, che ha già ricevuto il patrocinio del Ministero Ambiente, è stata recepita da Assocarta che ne promuove i  contenuti con il supporto di Comieco. “IL RICICLO DELLA CARTA IN ITALIA” è stato recentemente dal DG di Assocarta Massimo Medugno in occasione del Congresso Aticelca sulla tecnologia cartaria, progetto  che proprio quest’anno ha ottenuto  il riconoscimento di Satellite Event alla Settimana Verde Europea organizzata dalla Commissione UE per la sessione speciale dedicata al riciclo in collaborazione con EcoPaperLoop.

“Si calcola che ogni anno, il 70% di tutta la carta utilizzata (60 milioni di tonnellate) nella UE viene riciclata nelle cartiere” spiega Massimo Medugno “circa 10 milioni di tonnellate di carta sono ancora potenzialmente disponibili in Europa per il riciclo nelle piccole attività commerciali e soprattutto negli uffici. Un quantitativo pari a 100 campi da calcio riempiti di carta. Gli uffici sono uno dei luoghi ideali per riciclare la carta dal momento che ogni impiegato in media utilizza 50kg di carta all’anno e che la carta negli uffici costituisce il 90% dei rifiuti generati”.

E l’Italia ha sviluppato nel corso degli anni un efficiente sistema di raccolta attraverso il Consorzio Comieco e di riciclo con la re-immissione del macero direttamente nel processo cartario.
“Ogni anno” spiega Massimo Medugno “più della metà della carta prodotta in Italia proviene dal riciclo, su 8,5 milioni di tonnellate prodotte nel 2013, oltre 4,7 milioni di tonnellate sono state ottenute da carta da macero”. La filiera del riciclo ha inoltre forti ricadute positive in termini sociali poiché contribuisce alla creazione di nuovi posti di lavoro e alla crescita di un’economia verde. L’efficienza di tale filiera è inoltre comprovata dalla sua velocità di riciclo:  basta considerare  che una scatola in cartone ritorna nel processo produttivo in 7 giorni e un giornale in circa 14.

Assocarta

Share.

About Author

La Redazione

Contattateci per segnalare eventuali notizie che ritenete meritevoli di attenzione. Anche la Vostra storia potrebbe diventare un interessante articolo da proporre ai nostri lettori. Scriveteci utilizzando il link «Contatti redazione» presente nel menù in cima alla pagina.

Partecipa

  • Leave A Reply

  • Commenti su Facebook

  • Commenta tramite Google+

    Powered by Google+ Comments