Menu

Curare l’immagine / Tutto è immagine: sicuri che sia così scontato?

0

Realizzare che tutto è immagine e attivare di conseguenza tutte le azioni necessarie alla cura dell’immagine nella sua complessità è un lavoro immane, che richiede capacità di sguardo d’insieme e di cura del particolare e, soprattutto, una grande accuratezza. Un lavoro per poche grandi aziende strutturate? No. Un lavoro che oggi è richiesto a tutte le imprese, grandi e piccole, in ogni settore.

Oggi sembra più che scontato dire che tutto è immagine. Chiunque sarebbe d’accordo. Eppure realizzare che tutto è immagine e attivare di conseguenza tutte le azioni necessarie alla cura dell’immagine nella sua complessità è un lavoro immane, che richiede capacità di sguardo d’insieme e di cura del particolare e, soprattutto, un’accuratezza che molto spesso è esibita a parole, ma raramente realizzata nei fatti.

Forse dire che tutto è immagine è scontato nel SAPERE:

tutti sanno che tutto è immagine e che tutto comunica una certa immagine (non sempre quella desiderata).

Un po’ meno scontato il riscontro nel SAPER FARE:

alcuni sanno come curare tutti gli aspetti dell’immagine e coordinarli fra loro, scegliere gli strumenti giusti, personalizzarli e utilizzarli con la giusta focalizzazione.

Ancora meno scontato il riscontro nel FARE:

quante imprese realmente curano la propria immagine tenendo presente che tutto è immagine? Coordinando una visione precisa dalle piastrelle al logo per dare la giusta enfasi ai valori che si vogliono comunicare attraverso l’immagine?

Se a questo punto state pensando che questo sia un discorso valido solo per le grandi imprese strutturate, con budget importanti da investire in marketing e comunicazione, siete già sulla strada sbagliata.

Il discorso vale per tutte le imprese. Di più: vale per tutte le attività, di qualsiasi tipo e dimensione. Di più: vale anche per tutte le persone. Oggi anche le persone sono un brand, anche se non tutti hanno bisogno di investire sul proprio brand per vivere (chi fa il libero professionista non può astenersi e forse fra non molto tempo anche i candidati in cerca di lavoro dovranno integrare le loro abilità con abilità di brand strategy).

Tutto è immagine: pensate che non valga per il fruttivendolo? O per un fornaio?

Forse non per l’unico fornaio del paese, ma in tutti gli altri casi attenzione a pensare che l’immagine non sia da curare molto più di quanto non si facesse in passato. Le decisioni puramente razionali e funzionali, infatti, sono un numero molto inferiore a quelle “suggerite” dall’inconscio, dalla pancia, dalle emozioni… ditelo come volete.

Sempre meno persone si fermano dal fornaio perché è di strada fra ufficio e casa e sempre più persone cercano una gratificazione anche nell’acquisto del pane.

La maggior parte delle nostre scelte sono influenzate da numerosi e complessi fattori. Non penserete che siamo esseri meno complessi dell’algoritmo di Google o di Facebook…

Oggi tutti i mercati sono sempre più competitivi e per intercettare clienti – i nostri clienti – la nostra immagine deve essere ben curata, costante nel tempo, con una identità chiara e una coerenza forte.

Dott.ssa Chiara Gandolfi

Share.

About Author

Dott.ssa Chiara Gandolfi
Chiara Lisadea Gandolfi
Via Luciano Manara, 37
25126 Brescia BS
Regione: Lombardia
Italia
W
Linkedin.com/in/Lisadea
E
M
+39 333 53.83.07.1

Appassionata da sempre di scrittura e comunicazione ho avuto la fortuna di poter accedere alla professione giornalistica e ho sviluppato la mia esperienza nell'ambito della comunicazione d'impresa: dalle media relation a progetti di content marketing, branding, web e social network. Oggi metto la mia esperienza a disposizione di coloro che hanno bisogno di un punto di riferimento, sia per sviluppare progetti interni, sia per coordinare i professionisti esterni all'impresa.

Partecipa

  • Leave A Reply

  • Commenti su Facebook

  • Commenta tramite Google+

    Powered by Google+ Comments