Menu

Il numero di telefono è destinato a morire, parola di David Marcus

0

David Marcus, Vice Presidente responsabile prodotti Messagging in Facebook, sostiene che il numero di telefono è destinato a morire.

Il tanto freddo quanto dignitoso numero di telefono sembra che sia destinato a lasciare il posto a soluzioni già applicate, per esempio attraverso il Voip. La nostra identità non sarà più riconducibile a un numero sempre e comunque difficile da ricordare ma al nostro stesso nome o al nostro nickname che abbineremo al servizio.

Questo pare sia il futuro. Un futuro che Marcus sta già sperimentando facendo esclusivamente uso di Messenger non curante di eventuali carenze della qualità audio o altri secondari deficit che sempre più verranno risolti.

Internet ha modificato radicalmente le nostre abitudini e sono già molte le applicazioni che ci premettono di chiamarci senza sapere il numero di telefono della persona che vogliamo contattare perché semplicemente chiamiamo un nome reale o inventato. In futuro sarà più facile ricordare il “numero di telefono” che passerà da numerico ad alfanumerico.

Sicuramente i telefoni non si modificheranno così facilmente e velocemente da rendere la previsione di Marcus reale a breve termine, tuttavia è credibile che questo accada nei prossimi anni.

Il numero di telefono è da sempre sinonimo di rete fissa, quella rete che ci portava in casa l’unica linea telefonica disponibile sino a qualche decennio fa e che ora sta lentamente lasciando spazio a reti mobili perdendo così terreno. L’Osservatorio AGICOM ha rilevato un calo considerevole di accessi da rete fissa tanto che nel terzo trimestre 2015 le linee totali sono scese a quota 20,37 milioni. 510mila in meno rispetto all’anno precedente. Anche negli altri Paesi europei viene registrata la stessa tendenza.

Se le reti fisse diminuiscono cresce invece il numero di SIM abbinate di default con accesso a Internet. La crescita è del 13,7% rispetto allo stesso periodo 2014. In Italia il numero di queste SIM si avvicina ai 46 milioni.

Tutto ciò, come si diceva prima, è anche dovuto al massiccio utilizzo di applicazioni come Skype, FaceTime, WhatsApp e altre che permettono chiamate audio e videochiamate oltre alla semplice messaggistica.

Se Marcus avrà ragione in futuro il numero di telefono avrà la nostra stessa identità o il nostro alias.

Share.

About Author

La Redazione

Contattateci per segnalare eventuali notizie che ritenete meritevoli di attenzione. Anche la Vostra storia potrebbe diventare un interessante articolo da proporre ai nostri lettori. Scriveteci utilizzando il link «Contatti redazione» presente nel menù in cima alla pagina.

Partecipa

  • Leave A Reply

  • Commenti su Facebook

  • Commenta tramite Google+

    Powered by Google+ Comments