Menu

Come posso avere più controllo sulla mia vita?

0

Dai filosofi antichi ai moderni business coach, tutti hanno capito che più controllo la mia mente più posso essere l’artefice della mia vita e guadagnare.

Spesso siamo arrabbiati o delusi quando le cose non vanno come vorremmo. È proprio allora che dobbiamo renderci conto che il controllo della nostra vita dipende da noi in parte maggiore di quanto normalmente pensiamo. Certi business coach parlano di locus of control, ossia del luogo del controllo che è nella nostra mente. Nella filosofia antica, gli stoici usavano il termine hegemonikon per designare quella parte della mente che dirige ogni cosa, cioè la ragione.

Quando le cose vanno male spesso siamo fuori di noi, non siamo radicati nel nostro essere e non pensiamo con la mente calma come dovremmo. Allora conviene fermarci un po’ a fare il punto della situazione e recuperare il controllo della nostra mente e quindi della nostra vita. L’ideale sarebbe vivere sempre nel luogo del controllo, da cui possiamo dirigere meglio le operazioni che ci porteranno verso il successo.

In fondo vivere sempre nel luogo del controllo è un’abitudine e un’attitudine che chiunque può imparare. Significa avere una maggiore comprensione delle nostre emozioni, dei nostri sentimenti e del modo di funzionare della nostra mente. Perché la ricchezza che riusciamo a generare parte da un’idea, da un modo di fare, dal nostro modo di ragionare. In definitiva la ricchezza parte da noi, dal nostro modo di pensare e agire.

Paul McKenna, un esperto delle dinamiche che portano alla ricchezza, mette in luce come spesso non riusciamo a guadagnare di più perché siamo abituati inconsciamente a guadagnare molto meno di quelle che sono le nostre aspettative. Allora come è possibile ridisegnare la nostra mappa mentale della ricchezza coinvolgendo le forze latenti dell’inconscio?

Spesso non serve ripetere i nostri obiettivi ogni giorno, perché il nostro inconscio è programmato su livelli di ricchezza inferiori. Allora possiamo iniziare con il semplice esercizio che propone McKenna:

  • Fai una lista di cinque persone che consideri tuoi amici.
  • Ora scrivi quanto è il reddito annuale di ognuno dei tuoi cinque amici.
  • Poi fai la somma dei risultati ottenuti e dividi per cinque.

Una ricerca ha dimostrato che spesso il nostro reddito si ferma a una percentuale inferiore, 80% del risultato ottenuto facendo la media dei guadagni dei nostri amici. Ho potuto constatare che ciò era vero per me. Incuriosito da questo fatto, ho pensato a quelli tra i miei amici che guadagnavano di più. Ho quindi elencato questi cinque amici, sommato il loro reddito e diviso il risultato per cinque. Ora questo è il mio obiettivo di guadagno per l’anno prossimo.

Consolidandoci nel nostro luogo del controllo o hegemonikon e ridefinendo il nostro termostato della ricchezza a livello conscio e inconscio, abbiamo la possibilità di ridefinire la nostra vita nel suo complesso e di guadagnare di più.

Share.

About Author

Alessio Del Zotto

Sono un consulente web e blogger. Appassionato di informatica e web sin dalla giovane età, sono esperto di web marketing e ho conseguito un Master in Studi Europei al Collegio d’Europa di Natolin in Polonia. Ho esperienza in ambito assicurativo e mi interessano il marketing, le tecniche di vendita e il business coaching. Il mio lavoro mi ha portato ad approfondire l’uso delle tecnologie informatiche destinate al settore alberghiero e all’organizzazione del lavoro. Penso che lo sviluppo parta dall’innovazione, dalla motivazione, dalla costanza nel perseguire i propri obiettivi e dalla creatività.

Partecipa

  • Leave A Reply

  • Commenti su Facebook

  • Commenta tramite Google+

    Powered by Google+ Comments